1° Gran Premio Internazionale di canto corale “CorAmare”

L’Associazione culturale Lupus in fabula, in collaborazione con il Comune di Sestri Levante, Mediaterraneo Servizi, ACOL ( Associazione cori liguri ) e l’Istituto di istruzione superiore G.Caboto di Chiavari, indice il Primo Gran Premio Internazionale di canto corale “CorAmare” che si terrà da venerdì 6 aprile a domenica 8 aprile 2018, presso la Sala Agave dell’Ex Convento dell’Annunziata nella Baia del Silenzio.

Tre giorni di grande musica con i 26 cori provenienti da tutta Italia e dalla Slovenia che saranno divisi nelle 5 seguenti categorie: A repertorio sacro e/o profano polifonico; B repertorio Vocal pop-jazz, gospel-spirituals, folk; C programma riservato ad ensemble vocali ( da 4 a 8 elementi ); D programma riservato a cori giovanili ( cantori nati dopo il 31/12/1995 ), anche scolastici; E programma riservato a cori di voci bianche ( cantori nati dopo il 31/12/2002 ), anche scolastici.

La serata di apertura di venerdì 6 aprile, ospiterà il coro giovanile SIBI CONSONI diretto da M. Roberta Paraninfo, pianista di formazione, direttrice e didatta di professione, ha fondato e diretto, a partire dal 1994, diverse formazioni corali, conseguendo negli anni numerosi premi in competizioni nazionali e internazionali.

Il sabato invece, sarà dedicato interamente alle audizioni e alla proclamazione dei vincitori di categoria che si aggiudicheranno il premio di 250,00 Euro concorrendo per l’assegnazione del 1° Gran Premio Internazionale di canto corale “CorAmare”. Al coro vincitore, verrà assegnato un concerto nell’estate sestrese e un premio di Euro 1000,00.

L’evento continuerà la mattinata di domenica 8 aprile con un convegno dedicato alla coralità, “Il canto corale, vibrazione di anime”al quale interverranno docenti di canto corale ed esperti di vocalità, seguito alle ore 12.15 da un concerto di canti itineranti che si terrà fino le ore 13.

Nel pomeriggio alle ore 17 invece, si terrà la conclusione di queste tre giornate con l’esibizione, fuori concorso, del coro pop IncantArte diretto dalla M. Patrizia Merciari.

TRIBRIDGE DONA 20 LAPTOP A MEDIATERRANEO

Tribridge, azienda fondata nel 1998, è un’azienda statunitense di servizi tecnologici specializzata in applicazioni per il business e soluzioni cloud: è entrata a far parte del Polo Tecnologico di Sestri Levante da quasi due anni, insediandosi negli spazi di Palazzo Negrotto Cambiaso in Baia del Silenzio. 
L’azienda, nell’ambito del proprio piano di innovazione tecnologica, ha donato a Mediaterraneo Servizi venti laptop da destinare ai servizi culturali e sociali di cui la società in house del Comune di Sestri Levante si occupa: metà verranno destinati alle biblioteche cittadine di Palazzo Fascie e del Mare di Riva Trigoso, ed altrettanti saranno inseriti nei progetti realizzati dal Comune in partnership con gli istituti scolastici del territorio.
Un generoso gesto da parte di Tribridge che dimostra la sensibilità dell’azienda verso il territorio e la proficua collaborazione instaurata in questi anni, tra le aziende del Polo Tecnologico e la cittadina di Sestri Levante. 
Il rilancio complessivo degli spazi del Convento dell’Annunziata gestiti da Mediaterraneo Servizi ha permesso di creare quella che sta diventando una vera e propria “Baia Virtuale”, grazie alle occasioni di lavoro e alta formazione che hanno consentito l’inserimento di numerosi giovani del comprensorio.

Sestri Levante: Silent Wines torna alla Baia del Silenzio con la terza edizione


Torna a Sestri Levante “Silent Wines”: domenica 25 e lunedì 26 marzo, si terrà la terza edizione presso il Convento dell’Annunziata, nell’incantevole location della Baia del Silenzio.

La regione Liguria affacciata sul mare, che per sua natura conosce anche le colline e le montagne, incontrerà il resto dello stivale e non solo, grazie a questa attesa manifestazione. Seguendo il percorso espositivo, con il proprio calice professionale nella tasca a tracolla, una totale immersione nel mondo del vino aspetta i partecipanti. Degustazioni guidate, abbinamenti cibo-vino, showcooking, seminari di approfondimento, possibilità di acquistare i prodotti in esposizione e tanto altro in queste due giornate enogastronomiche dedicate alla scoperta di vini, vigne e prodotti alimentari del territorio nazionale.

Nata principalmente dalla collaborazione tra la Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori – F.I.S.A.R. e l’Accademia dei Sapori, centro di cultura e formazione enogastronomica con sede presso il Convento dell’Annunziata di Sestri Levante, unite nell’idea di valorizzare le eccellenze del territorio: due anni fa la prima edizione di Silent Wines ospitò 38 espositori, quest’anno dieci regioni italiane saranno rappresentate da 105 espositori. 

“In questa edizione, viste le molte richieste di partecipazione, Silent Wines si è aperto a tutta Italia” dichiara Giuseppe Ianni, delegato F.I.S.A.R. di Tigullio e Cinque Terre  organizzatore dell’evento “Inevitabilmente gli spazi espositivi sono aumentati e, di conseguenza, l’offerta dei prodotti di eccellenza. Domenica e lunedì si potrà acquistare tutto quanto in esposizione e, inoltre, si potranno degustare i piatti a disposizione nei diversi punti ristoro previsti. Oltre alla Liguria con numerosi produttori, saranno presenti Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche, Campania, Sicilia e Sardegna. Siamo molto contenti di avere con noi importanti Cantine e tanti espositori appartenenti al nostro territorio di competenza, che deve essere valorizzato e promosso il più possibile anche attraverso manifestazioni come la nostra”.

Tra le novità della terza edizione ci saranno tre produttori di champagne, uno di rum, tre opifici artigianali, una sala dedicata al nebbiolo (barolo, barbaresco, gattinara) ed alle bollicine della Franciacorta; non mancherà il “Bio” con un produttore di liquori liguri, una gelateria, un produttore di salumi di carne biologica e numerosi vini rigorosamente italiani. La manifestazione comincerà alle ore 10 per terminare alle ore 20 di ciascun giorno, il ticket di degustazione che comprende l’ingresso e la possibilità di assaggiare i vini di tutti gli espositori e partecipare ai diversi showcooking e seminari, ha un costo di Euro 12 per i privati, Euro 8 per operatori del settore e Soci F.I.S.A.R., Ais, Onav, Fis; per chi volesse fermarsi tutto il giorno saranno a disposizione quattro punti ristoro.

Ringrazia Emiliano Bixio, organizzatore dell’evento: “Questa manifestazione nasce per valorizzare e promuovere il nostro territorio e tutte le eccellenze italiane nel mondo del vino e non solo. Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno partecipato a questo progetto, partendo da F.I.S.A.R., Mediaterraneo Servizi, il Comune di Sestri Levante, la scuola alberghiera di Lavagna e tutti i produttori.”


 

INCONTRO “FAVOLOSO” TRA I GIURATI DEL PREMIO ANDERSEN

A Sestri Levante un meeting operativo tra Giuria Tecnica e Giuria Nazionale dà inizio ai lavori per scegliere la favola vincitrice della cinquantunesima edizione

Gli esponenti della Giuria Tecnica, capitanati da Goffredo Feretto, editore di Internòs, si sono incontrati al primo tavolo di lavoro con Bruno Luverà, giornalista Rai e conduttore di “Billy, il vizio di leggere”, Severino Colombo, scrittore per ragazzi, giornalista e curatore della rubrica dedicata ai libri del Corriere della Sera, Andrea Valente, autore e illustratore di opere per l’infanzia e Massimo Righi, direttore del Secolo XIX. Presenti al tavolo la Sindaca Valentina Ghio e la consigliera comunale delegata alla cultura Elisa Bixio.

Assente giustificato il cartoonist Enrico Machiavello che, insieme agli altri colleghi dovrà giudicare le opere della nuova sezione dedicata alla Graphic Novel.

Saranno questi i giurati cui spetterà l’onere di individuare tra le circa mille opere attese, quella più originale, forte di valori educativi e scritta nella forma adeguata, cui assegnare il 51°Premio H.C. Andersen, Baia delle Favole. Altrettanto complesso sarà attribuire i premi di categoria, sostanzialmente suddivisi per fasce anagrafiche.

Grande attesa per le Graphic Novel, sezione inedita e specchio di un fenomeno editoriale in grande sviluppo.

I giurati tecnici, forti della consolidata esperienza nell’ambito del Premio, hanno saputo condividere puntualmente le linee guida dell’Andersen con la Giuria Nazionale, condensarne la storia ed esporre le aspettative. Un contradditorio vivace, idee, proposte e considerazioni che sono fluite come linfa vitale nel cuore di un evento letterario che, doppiata la boa del mezzo secolo, si ripropone in una veste più moderna e innovativa, forte dell’esperienza acquisita e di un nuovo percorso a venire.

Sulla scorta delle molte richieste pervenute, gli organizzatori del Premio hanno deciso di posticipare la scadenza del termine ultimo di consegna delle opere al 13 aprile p.v..

Un motivo in più per dare vita al sogno che era ancora rimasto nel cassetto e magari diventare il nuovo vincitore dell’Andersen di Sestri Levante.

Info premio Andersen: www.andersensestri.it