Comunicato Stampa – Presentata a Sestri Levante “Pane e Olio 2018”, la rassegna dedicata all’olio, il tesoro del nostro territorio

Da Sabato 1 a Domenica 9 dicembre ospiterà mostre mercato, laboratori, corsi di cucina, enogastronomia e tantissime iniziative, tutte dedicate all’oro giallo di Liguria. Torna a Sestri Levante, con la diciasettesima edizione, la celebre rassegna “Pane e Olio” .

Dichiara la Sindaca Valentina Ghio: “Pane e Olio rientra di diritto tra le manifestazioni di punta del calendario di Sestri Levante. Dieci giorni che celebrano il nostro oro liquido anche attraverso corsi, laboratori e dimostrazioni pratiche, un aspetto che apprezzo particolarmente perché si relaziona con la preservazione e la valorizzazione della tradizione gastronomica, delle produzioni locali, del ‘saper fare’, un patrimonio che fa parte della cultura del nostro territorio e che è doveroso mantenere vivo.”

La manifestazione si aprirà sabato alle ore 9.00 con “Il Mercatino Non solo olio” a cura della Cooperativa Olivicoltori Sestresi, dedicato ai prodotti del territorio, che continuerà domenica 2, sabato 8 e domenica 9 dicembre, in collaborazione con le Associazioni di categoria Cia e Coldiretti.

Questo primo giorno di rassegna proseguirà con numerosi e interessanti appuntamenti tra i quali la “Rievocazione storica di Pesca alla Sciabica”, che si terrà alle ore 11.00, nello spazio di mare antistante la Baia delle Favole, in collaborazione con l’Associazione Pescatori Balin, e sarà seguita da un piacevole e caratteristico aperitivo del pescatore.

La sera, appuntamento con la tradizionale cena inaugurale “I sapori dell’Olio” che avrà come protagonista assoluto l’Olio Extra Vergine di Oliva del territorio. Il Menù sarà a cura dello chef Alessandro Dentone e della Federazione Italiana Cuochi – Liguria. Una cena a tema per la prima volta, nella splendida ed unica cornice dell’Ex Convento dell’Annunziata, in Baia del Silenzio ( quota di partecipazione Euro 35 a persona, necessaria la prenotazione al numero 0185598427 ).

Domenica 2, in collaborazione con la Cooperativa Olivicoltori Sestresi e l’Organizzazione Assaggiatori Liguri – OAL, è’ prevista una dimostrazione di molitura delle olive con un frantoio mobile e un mini-corso di degustazione dell’olio che sarà possibile acquistare, contribuendo così alla raccolta fondi devoluti a Gaslini Onlus, a favore dell’Ospedale Pediatrico genovese. Con un piccolo gesto sarà possibile partecipare al miglioramento tecnologico dell’Ospedale. Per chi dovesse perdersela potrà partecipare anche Sabato 8 dicembre.

Nel pomeriggio, in Baia del Silenzio, alle ore 16, dedicato a bambini e adulti ci sarà “Pan per focaccia”, il corso a cura di Ezio Rocchi, Bakery Chef patron del Panificio Spiga d’Oro, alla scoperta della ricetta della vera focaccia genovese e dei segreti della buona pianificazione.

Venerdì 7, alle ore 17, si aprirà una serata dedicata alla tradizione con la dimostrazione patrica di cottura dei testaroli liguri, assaggio e preparazione del pesto al mortaio, l’iniziativa è a cura di Coop Olivicoltori Sestresi e avrà il costo di Euro 12 a persona.

Sabato 8 e domenica 9, nell’Ex Convento dell’Annunziata di Sestri Levante, tra le numerosi attività, si terrà l’atteso “Salone Pane e Olio”, la rassegna espositiva delle produzioni artigianali e agroalimentari del territorio, accompagnato da laboratori, corsi di degustazione, e l’immancabile mostra degli elaborati del Concorso per le Scuole Primarie che quest’anno ha coinvolto 23 classi tra Sestri Levante, Leivi e Casarza Ligure.

Dichiara Mauro Battilana, Assessore all’Ambiente e all’Agricoltura: “Il 2018 è stato decretato l’anno del Cibo Italiano e vedrà la diciasettesima edizione di Pane e Olio”- continua – “La manifestazione porta avanti la necessità di promozione e di tutela del nostro paesaggio. Viviamo un momento storico in cui l’abbandono della terra e delle attività lavorative legate all’olivicoltura fa emergere l’urgenza di un recupero degli uliveti abbandonati ma anche della nostra identità storica, Pane e Olio è proprio questo: valorizzazione e ripristino dell’identità e della tradizione agroalimentare di Sestri Levante.”

Arricchiranno ulteriormente il programma i brunch di degustazione a filiera corta, che si terranno presso l’Ex Convento dell’Annunziata, organizzati da Tapullo Shop & Taste, in collaborazione con il Comitato Bagnun Onlus, Accademia dei Sapori, Maremosso e Azienda Agricola Il Bey sabato 1 e 8 dicembre e domenica 2 e 9.

Novità di questa edizione sarà anche la collaborazione con il CIV – I carruggi di Sestri Levante, che per l’occasione hanno indetto il “Concorso Fotografico Pane e Olio” con il quale invitano a votare le fotografie delle vetrine, dei menù a tema, oppure di prodotti proposti in occasione della manifestazione che saranno pubblicate sulla pagina Facebook del CIV ( Civ Sestri Levante I Carruggi ) e condivise da tutti gli esercenti stessi. Domenica 9 dicembre dalle ore 15.00, all’interno delle cerimonie di premiazione all’Ex Convento dell’Annunziata, le foto che avranno ottenuto più like saranno premiate con diverse categorie.

COMUNICATO STAMPA Concerti d’autunno con guida all’ascolto

SESTRI LEVANTE – Sabato 24 novembre alle ore 17 avrà luogo il concerto di apertura della rassegna “Concerti d’Autunno”, anche in questa edizione sarà accompagnata da una guida all’ascolto; nulla di pesante e cattedratico, ma un’agile e accattivate “conversazione introduttiva” che metterà in evidenza i temi salienti di ciascun programma.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Sestri Levante, dall’Associazione Musicale “Ars Antiqua” e da Mediaterraneo Servizi. Nonostante le difficoltà di bilancio gli organizzatori hanno voluto salvare questa iniziativa, per il valore propedeutico e l’impegno rivolto ai giovani.

La sede degli incontri sarà la Sala Espositiva di Palazzo Fascie in Corso Colombo 50 a Sestri Levante, che recentemente ha beneficiato di un qualificato intervento di restauro da parte dell’Amministrazione civica.

Anche il programma 2018 sarà articolato in 2 appuntamenti, il sabato pomeriggio: entrambi vedranno protagonisti i vincitori del 33° Concorso Pianistico “J. S. Bach”. Questa iniziativa si è svolta nello scorso aprile presso il Complesso dell’Annunziata, confermandosi come uno dei più qualificati concorsi a categorie italiani. In questi anni il Bach ha visto la partecipazioni delle migliori scuole pianistiche italiane e di un altissimo numero di concorrenti da tutte le regioni. Il Concorso Bach è uno dei più longevi concorsi a categorie in Italia, a testimonianza della solidità e del prestigio raggiunti.

Questi concerti ospiteranno giovani e giovanissimi pianisti, tutti di straordinario talento. Selezionati da una prestigiosa giuria presieduta da Marcella Crudeli (pianista e didatta di fama internazionale), sono risultati vincitori del 1° premio assoluto nelle rispettive categorie e di una borsa di studio.

Ancora una volta sarà l’occasione per intraprendere un viaggio musicale di ampio respiro, ripercorrendo il repertorio pianistico, con l’esecuzione di capolavori dei grandi compositori accanto ad altri meno noti, ma di grande interesse. Questo percorso sarà accompagnato dalle note introduttive di Vittorio Costa, direttore artistico del Concorso.

Nel primo appuntamento, programmato sabato 24 novembre alle ore 17 presso Palazzo Fascie, ascolteremo Marzia e Sveva Ghizzardi (provenienti da Lurago d’Erba in provincia di Como), che hanno conseguito il 1° premio assoluto della Cat. I – pianoforte a 4 mani (riservata ai nati negli anni 2005, 2006 e 2007), allieve di Claudia Boz, che nell’ultima edizione del Concorso ha ricevuto i premi per l’insegnante con il maggior numeri di allievi primi classificati e per il maggior numero di allievi premiati. A seguire Matteo Borsarelli, vincitore del 1° premio assoluto nella Cat. D (per i nati negli anni 2003 e 2004), allievo di Claudio Vochera, proveniente da Torino. Concluderà il concerto un altro allievo del M° Voghera, docente e vicedirettore al Conservatorio Verdi di Torino: Luca Guido Troncarelli 1° premio assoluto della Cat. E (per i nati negli anni 2001 e 2002), proveniente anch’esso da Torino.

In programma pagine di Bach, Beethoven, Diabelli, Chopin, Granados.

Sabato 1 dicembre, sempre alle 17, saranno protagonisti alla tastiera Sofia Teresa Aluisi (di Villanuova sul Clisi, provincia di Brescia), 1° premio assoluto della Cat. A (per i nati nell’anno 2009 e seguenti), allieva di Cristian Burlini. Ascolteremo poi Camilla Ragno, proveniente da Limbiate in provincia di Monza Brianza, 1° premio assoluto della Cat. B (per i nati negli anni 2007 e 2008), allieva di Anna Abbate. Il concerto proseguirà con Matteo Bortolazzi (di Ponte S. Nicolò in provincia di Padova), 1° premio assoluto della Cat. C (per i nati negli anni 2005 e 2006), allievo di Massimo Lambertini. Chiusura in bellezza, con il 1° premio assoluto della Cat. F (per i nati negli anni 1999 e 2000) e Premio Città di Sestri Levante (1° premio assoluto del Concorso): si tratta del diciassettenne Valerio Tesoro, proveniente da Roma, allievo di Maria Laura Proietti Salvatori.

Il programma comprenderà capolavori di Bach, Scarlatti, Cimarosa, Haydn, Kuhlau, Chopin, Liszt, Debussy.

È possibile consultare il sito internet dell’Associazione per notizie più dettagliate sui singoli concerti, sulle varie manifestazioni e sulle sedi utilizzate all’indirizzo www.arsantiqua.altervista.org

Il lavoro degli organizzatori è già proiettato alle attività musicali del 2019, con l’auspicio di poter portare avanti le varie iniziative, in particolare dedicate ai giovani.

Il Concorso Pianistico Nazionale “J. S. Bach” (che raggiungerà le 34 edizioni) è programmato dal 2 al 5 maggio prossimi, mentre in estate l’atteso “Festival Estivo di Musica da Camera” giungerà alla 37a edizione, confermandosi come una delle stagioni concertistiche più importanti della nostra regione.

Comunicato stampa – Palazzo Fascie nuovo PUNTO FAI della Liguria

Il FAI-Fondo Ambiente Italiano, è la celebre Fondazione, nata nel 1975 senza scopo di lucro, che tutela e valorizza il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano muovendo l’educazione e la sensibilizzazione della collettività verso maggiore consapevolezza e rispetto nei confronti dell’arte e dei paesaggi. Il 24 e il 25 marzo di quest’anno, durante le giornate FAI di Primavera, quasi 5.000 persone hanno partecipato all’apertura straordinaria del Parco dei Castelli a Sestri Levante. Grande successo ha riscosso anche la visita privata di Villa Domus a cura dell’architetto Domingo Tonini, grazie al quale si é potuto ammirare la significativa testimonianza del razionalismo in una proprietà privata solitamente inaccessibile.  

Un risultato clamoroso ed un entusiasmante coinvolgimento di turisti e residenti che ha spinto la Società “in house” del Comune di Sestri Levante, Mediaterraneo Servizi, da tempo impegnata nella promozione e nello sviluppo del territorio, ad approfondire la conoscenza con la delegazione FAI – Portofino Tigullio. Dopo alcuni incontri è stato firmato il protocollo d’intesa grazie al quale Palazzo Fascie Rossi di Sestri Levante diventerà un nuovo Punto FAI sul territorio, e sono in corso di studio numerosi progetti per il 2019. Presso il Punto FAI di Palazzo Fascie Rossi sarà possibile iscriversi alla Fondazione, reperire materiale sulle iniziative FAI, ricevere informazioni e comunicazioni riguardo tutte le attività in programma, le aperture dei beni di carattere storico-artistico presenti sul territorio e le iniziative connesse.


“Negli ultimi anni abbiamo lavorato concretamente a percorsi di  valorizzazione del patrimonio culturale del territorio, anche attraverso l’avvio di collaborazioni con realtà locali e nazionali che hanno consentito di fare riscoprire a noi cittadini e ai turisti importanti pezzi della nostra storia e opere d’arte che rischiavano di essere dimenticate” afferma la sindaca Valentina Ghio “Il grande successo di pubblico riscontrato durante le ultime Giornate FAI di Primavera, che hanno visto l’apertura di due beni cittadini normalmente chiusi al pubblico, ha confermato quanto il patrimonio culturale possa rappresentare una integrazione rilevante all’offerta turistica. L’obiettivo oggi è quello di potenziare i percorsi avviati, puntando a esperienze e collaborazioni di eccellenza”.

Dichiara Marcello Massucco, amministratore unico di Mediaterraneo Servizi: “Questo è il primo passo di una proficua collaborazione tra Sestri Levante e la delegazione FAI Portofino Tigullio. Nel conseguire l’obiettivo di rendere Palazzo Fascie Rossi un solido e funzionale punto di riferimento culturale della città mi è sembrato conforme con il nostro progetto, collaborare con una realtà così affermata e solida come quella del FAI. La nostra città per ricchezza e unicità di paesaggio merita di essere inserita in un’ampia rete di promozione del patrimonio culturale ed ambientale”.

Dichiara Glenda Colannino, capo delegazione FAI Portofino Tigullio: ”Sono molto orgogliosa di questa nuova convenzione. Ho sempre creduto nell’importanza di stringere collaborazioni con le Amministrazioni del territorio, Sestri Levante mancava all’appello e finalmente sarà integrata nella nostra rete. Le convenzioni sono a livello nazionale quindi tutti gli iscritti al FAI potranno entrare al MuSel gratuitamente, questo è molto importante a livello di promozione turistica, con l’utilizzo della APP del FAI sarà possibile con un click geolocalizzarsi e scoprire i diversi e numerosi punti d’interesse presenti sul territorio. Spesso dei veri e propri tesori sono conosciuti in altre regioni e sconosciuti a livello locale, dai cittadini stessi, è proprio su questo che vogliamo puntare; fare scoprire le bellezze e i beni del territorio soprattutto da chi il territorio lo vive”.

“Fare gestione con una realtà così importante come il FAI è una grande possibilità per il MuSel” – dichiara l’archeologo Fabrizio Benente, direttore del MuSel – “Con gli obiettivi che abbiamo raggiunto, essere inseriti in una rete di promozione così ampia e di qualità è una notevole soddisfazione. L’Università di Genova e la Soprintendenza stanno collaborando con il FAI al progetto pilota per il riallestimento del Museo dell’Abbazia di San Fruttuoso, celebre punto d’interesse del Tigullio inserito tra i beni storico-culturale del Fondo Ambiente Italiano; espandere sinergie di questo tipo su Sestri Levante è un ottimo punto di partenza per valorizzare al meglio i beni culturali del nostro territorio”.


Per celebrare questa nuova collaborazione sabato 1 dicembre alle ore 16.00, Palazzo Fascie Rossi apre le sue porte in collaborazione col Gruppo FAI Giovani Portofino Tigullio. Gli iscritti al FAI avranno la possibilità di partecipare ad una visita gratuita del MuSel – Museo Archeologico e della Città ospitato a Palazzo Fascie Rossi (Corso Colombo n. 50), guidati dal direttore del Museo che porterà i partecipanti alla scoperta di una delle perle culturali della città dei Due Mari. Durante l’evento é possibile iscriversi al FAI alla quota promozionale di Euro 15 per tutti i giovani under 35.

Comunicato Stampa – Bando PSR

Mediaterraneo Servizi ha presentato giovedì scorso, in veste di soggetto capofila, un progetto sulla misura 16.04 “Aiuti per la promozione e lo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali”, del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020. Il progetto, dell’importo di oltre 100.000 €uro interamente a carico del PSR in caso di aggiudicazione, avrà un proprio presidio di attività presso il Convento dell’Annunziata gestito da Mediaterraneo, in cui si svolgeranno molte attività promozionali di presentazione, dimostrazione, degustazione; in cui opera la Vetrina dei prodotti agroalimentari di qualità “Baie del Gusto” nata attraverso l’asse Terragir; ed in cui si svolgono numerose manifestazioni legate alla valorizzazione della filiera enogastronomica ligure.


Il contesto territoriale di Sestri Levante conta alcune delle aziende agricole e di produzione agroalimentare più dinamiche e strutturate del comprensorio, che si espande con grande ricchezza di produzione in tutta la Val Petronio e fino all’alta Val di Vara, con la Valle del Biologico. Allo stesso modo, tutta l’area che va dalla piana di Lavagna, le colline di Leivi, e poi tutto l’entroterra che si sviluppa tra Val Graveglia, Valle Sturla, Val d’Aveto e Val Fontanabuona, costituisce un territorio ricchissimo di produzioni di una filiera con caratteristiche di grande varietà e qualità nelle produzioni” afferma Marcello Massucco amministratore unico di Mediaterraneo Servizi “Tale comprensorio ben si presta ad essere rappresentato all’interno delle azioni promozionali concentrate a Sestri Levante, ed è sicuramente un ottimo veicolo di promozione turistica e culturale della costa tra Portofino fino a Moneglia. Ringrazio particolarmente la Cooperativa Olivicoltori di Sestri Levante per aver aderito convintamente al progetto PSR”.

Il progetto si svilupperà su diversi filoni, sempre con al centro il coordinamento di Mediaterraneo Servizi. Promozione commerciale mirata ai soggetti partecipativi del comprensorio, quali Consorzi di operatori turistici, CIV e Associazioni di Categoria del Commercio e della ristorazione, attraverso azioni divulgative ed eventi B2B locali. Realizzazione di semplici disciplinari di utilizzo delle materie prime provenienti dalle filiere agricole e prodotti afferenti al comparto dell’Olio e del Vino, da proporre al comparto del commercio di qualità e della ristorazione anche con il coinvolgimento delle Amministrazioni locali, in particolare della costa, premianti per gli esercenti grazie a particolari strumenti identificativi e di promozione.

Introduzione di una innovativa piattaforma web e social di e-commerce, Airshop, che consente con estrema facilità la vendita online, grazie anche all’utilizzo di un profilo Facebook o di una interazione via chatbot con il consumatore finale. Realizzazione di un’azione ad alto valore aggiunto, cioè un’operazione di branding tramite un marchio registrato ed attraverso lo studio di un packaging dedicato, per una gamma di prodotti (olio, vino, trasformati, cosmetici da materie prime agricole come miele, lavanda e olio) che saranno supportati da un marketing ad alto impatto comunicativo e introdotti sul mercato locale tramite corner e “shop in shop” dedicati.