COMUNICATO STAMPA

Sestri Levante tappa conclusiva di IT.A.CÀ 2019

Il primo Festival del Turismo Responsabile arriva in Baia del Silenzio
Premiato lo scorso anno, dall’organizzazione mondiale del Turismo dell’Onu per l’eccellenza e l’innovazione nel turismo, IT.A.CÀ è il Festival del Turismo Responsabile che da più di dieci anni, in Italia coniuga con successo la sostenibilità del turismo con il benessere dei cittadini.
Nato a Bologna, che ne ha modellato il nome e sostenuto la crescita, in questi dieci anni di sviluppo il Festival ha diffuso la sua creatività e cultura innovativa su tutto il territorio nazionale. Nel 2018, con la decima edizione, sono stati coinvolti quindici territori con appuntamenti diluiti in diversi periodi dell’anno, da maggio ad ottobre, invitando i partecipanti a vivere l’emozione del viaggio in maniera autentica e incentivando pratiche turistiche più sostenibili.  La mission di  IT.A.CÀ, è quella di invitare a scoprire i luoghi e culture attraverso itinerari a piedi e a pedali, workshop, seminari, laboratori, mostre, concerti, documentari e molto altro, con l’obiettivo di lanciare un’idea di turismo più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive.  Un cammino unico in tanti territori diversi, per “trasformare l’incoming in becoming”.

Oltre il Festival,  IT.A.CÀ ha creato in questi anni di sviluppi, una vera e propria rete in continua crescita che attualmente conta oltre 600 soggetti a livello nazionale che collaborano, immaginando e praticando una valorizzazione, in chiave sostenibile, del proprio territorio. Una piattaforma strategica di innovazione culturale e sociale. Quest’anno il Festival comincerà, tra il 26 e il 28 aprile nel Parco dei Monti Sibillini, per continuare nelle diverse tappe italiane passando per il Monferrato, il Trentino, l’Emilia, il Salento e moltissime altre tappe, attraversando lo stivale fino a concludersi dal 1 al 3 novembre proprio a Sestri Levante.

La Città dei Due Mari, sarà quindi l’ultimo appuntamento di questo lungo e affascinante percorso che vedrà sviluppare quest’anno il tema della “Restanza” intesa non come inerzia e passiva rassegnazione, ma come scelta di vita consapevole, presidio attivo del territorio, prendersi cura dei luoghi come beni comuni.  Restanza come potenziamento del senso del viaggiare, viaggiare e restare, viaggiare e tornare sono pratiche inseparabili che trovano senso l’una nell’altra in una continua dialettica che parla di integrazione, incontro vite separate e riconciliazione. Il tema sarà sviluppato in tutte le tappe del festival.

“Sono molto soddisfatto di costituire una delle tappe di  IT.A.CÀ  2019: ho appena partecipato ad una giornata di incontro e confronto a Bologna per far sì che Sestri Levante rientri nella complessa piattaforma del Festival” dichiara Marcello Massucco, Amministratore di Mediaterraneo Servizi  “Nell’ottica di sviluppo e crescita del turismo che la città ha intrapreso, stringere nuove collaborazioni ed aprire Sestri Levante ad occasioni nazionali è essenziale. Il 2019 è l’anno del turismo lento e il Festival si basa proprio su questo: vivere l’esperienza di viaggio in maniera autentica, a piedi oppure in bicicletta, immergendosi totalmente e in modo più responsabile nella cultura del territorio stesso”.

COMUNICATO STAMPA

Come fila il tempo?! Laboratorio per bambini dai 6 ai 12 anni

Domenica 3 Febbraio ore 15.00

MuSeL – Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante

 

Al motto di “Impariamo divertendoci!” ecco una nuova proposta del Dipartimento Scientifico della Cooperativa Solidarietà e Lavoro rivolta ai bambini dai 6 ai 12 anni, che avrà luogo Domenica 3 Febbraio alle ore 15.00 presso il MuSeL – Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante.

L’attività, dal titolo “Come fila il tempo?!”, vedrà i bambini impegnati lungo il percorso museale in una sorta di “viaggio nel tempo”, tra reperti archeologici, prove da superare e un telaio tutto da costruire!

Il MuSel si prefigura sempre di più come un museo “a misura di bambino”, e di famiglia, con le sue suggestioni, trasmesse attraverso giochi di luce e di suoni, ma soprattutto con i multimediali e le sale che raccontano la storia di un intero territorio dalla Preistoria all’epoca moderna e contemporanea.

Una visita al MuSel può infatti permettere di conoscere o (ri)scoprire il vasto patrimonio culturale e ambientale non soltanto di Sestri Levante ma anche di tutto il territorio che lo circonda.

Il MuSel aderisce alla #domenicalmuseo del MIBACT secondo la quale l’ingresso è gratuito ogni prima domenica del mese.

Proprio in questa occasione si è pensato di promuovere un’attività ludico-didattica, al costo di partecipazione di € 5,00 a bambino, in modo che gli accompagnatori (genitori, nonni, zii, fratelli, etc.) possano comunque visitare il museo gratuitamente e trovare sempre nuovi aspetti interessanti.

Per ragioni organizzative per l’attività “Come fila il tempo?!” è richiesta la prenotazione entro le ore 12.00 del giorno prima, contattando il numero 3473950405 oppure scrivendo un email a eventi@solidarietaelavoro.it

Il MuSel si trova in centro storico a Sestri Levante, nel Palazzo Fascie Rossi, in Corso Colombo 50, ed è aperto regolarmente tutti i giorni, anche al lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. Offre inoltre una ricca e variegata offerta di attività didattiche e proposte di escursioni che possano portare alla conoscenza del territorio e incuriosire sia bambini e ragazzi sia adulti.

Per ulteriori informazioni sul Museo: tel. 0185 478 530, email info@musel.it

COMUNICATO STAMPA Le aule di Palazzo Negrotto Cambiaso ritornano alle origini con la “ABC School Sestri Levante”: una scuola di lingua e cultura italiana per studenti e turisti stranieri

Sono passati oltre tre anni dal primo insediamento della “ABC School Sestri Levante”, la scuola di lingue ospitata in Via Portobello, che ha riportato gli spazi del secondo piano dello storico Palazzo Negrotto Cambiaso ad essere riutilizzati come aule scolastiche, richiamando la storica destinazione d’uso della Scuola Media di Sestri Levante di fine Novecento. Oggi la struttura, affidata in gestione a Mediaterraneo Servizi, società in house del Comune di Sestri Levante, è tornata ad essere a tutti gli effetti anche una scuola grazie al centro studi “ABC School Sestri Levante”. La scuola è ufficialmente riconosciuta dal MIUR ( Ministero italiano dell’Istruzione, Università e Ricerca ) ed è membro dell’ASILS ( Associazione delle Scuole di Italiano come Lingua Straniera ).

“Siamo pienamente soddisfatti dei traguardi raggiunti dalla Scuola ABC. Fin dall’inaugurazione, la volontà è stata quella di rilanciare gli spazi di Palazzo Negrotto Cambiaso, sia in un’ottica di marketing territoriale sia per valorizzarli economicamente”– dichiara l’Amministratore di Mediaterraneo Servizi – “I numerosi studenti arrivati da tutto il mondo a Sestri Levante in questi anni di attività, dimostrano come ABC sia riuscita ad arricchire l’offerta culturale della nostra città incrementando quello che attualmente è considerato uno dei motori del turismo contemporaneo ossia il Turismo Esperienziale. É stato così possibile offrire un’immersione totale, oltre che nella cultura italiana, anche nella realtà del nostro territorio.”

Nata dall’esperienza di Monica Fabianelli, nativa di Sestri Levante, Brenda Bimbi, Luisa e Margherita Brunello, Marco e Alessandro Giannini, forti di un’esperienza trentennale nel campo dell’insegnamento dell’italiano a stranieri nella propria sede “ABC School” di Firenze dal 1982, la scuola, in questi anni, è divenuta una realtà consolidata e attiva sul nostro territorio. Nelle aule di Palazzo Negrotto Cambiaso, si propongono corsi di lingua e cultura italiana per turisti stranieri dedicati a bambini e adulti, sotto forma di lezioni individuali o di gruppo. Si tratta spesso di professionisti, ma anche di pensionati, studenti universitari, impiegati o insegnanti tutti accomunati dalla passione per l’italiano, attraverso la quale possono entrare in contatto diretto con la cultura italiana in tutte le sue molteplicità: dalla letteratura alla storia, dall’arte alla musica, dalla cucina alla moda e molto altro.

La scuola ABC, oltre all’insegnamento classico della grammatica e alle lezioni di conversazione in classe, durante le quali gli studenti sono stimolati a mettere in pratica le regole imparate, offre un programma di attività extrascolastiche curate dai docenti, che permette di scoprire le bellezze e le bontà di Sestri Levante e dei dintorni: passeggiate, escursioni, degustazioni ma anche serate insieme per assaporare la dolce vita italiana. Il periodo di permanenza degli studenti varia da un minimo di una settimana ad un mese, ed è possibile scegliere tra diversi tipi di corsi per privilegiare diverse competenze e rispondere a più esigenze. Nel complesso la scuola nel 2018 ha ospitato trecento studenti provenienti da oltre trenta nazioni di tutto il mondo.

“La crescita di questo progetto negli ultimi due anni è stata esponenziale: attualmente la scuola dispone di sei aule, con periodi davvero affollati di studenti/turisti” – conclude Marcello Massucco –“Per chi come me ha frequentato le scuole medie in questi spazi, è un’emozione forte vedere nuovamente banchi, carte geografiche, lavagne in questo Palazzo. E’ un tuffo in un passato denso di ricordi per tantissimi sestrini”.

COMUNICATO STAMPA

Il Direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze in visita a Sestri Levante: siglata una convenzione tra l’Istituzione di Alta Formazione e Mediaterraneo Servizi

Dopo una serie di contatti ed incontri, lunedì pomeriggio il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, professor Claudio Rocca, si è recato in visita a Sestri Levante. Ad accoglierlo Marcello Massucco, Amministratore di Mediaterraneo Servizi, la società in-house del Comune di Sestri, alla quale è affidata la gestione degli immobili comunali ad uso culturale e turistico della città. Il 2018 è stato l’anno che ha posto le basi di un articolato percorso, che ha visto Palazzo Fascie Rossi protagonista di importanti evoluzioni. Tra queste, la prestigiosa convenzione firmata ieri, tra la Società comunale e l’Accademia di Belle Arti di Firenze. L’obiettivo è quello di promuovere, sviluppare e consolidare opportunità ed iniziative sperimentali in campo culturale; i due soggetti firmatari si impegnano a vicenda nella realizzazione di iniziative connesse a progetti di allestimento e cura di eventi ed esposizioni temporanee a Sestri Levante, nel campo dell’arte contemporanea e del design.

L’Accademia di Belle Arti di Firenze affonda le sue radici nella cultura dell’umanesimo fiorentino, l’importanza storica di questa istituzione culturale è sottolineata dalla datazione antica e dai celebri personaggi che nel corso dei secoli ne hanno fatto parte, oggi è configurata come l’Accademia pubblica più antica al mondo. Riorganizzata nel 1784 per volere di Pietro Leopoldo I di Lorena, l’Accademia di Belle Arti di Firenze è attualmente un’Istituzione di Alta Formazione che offre percorsi didattici di I e II livello. Gli studenti iscritti sono circa 1450 di cui circa 600 stranieri provenienti da molte nazioni, in particolare dalla Cina.

“Sono onorato di aver ufficializzato questa collaborazione con una delle maggiori Istituzioni di Alta Formazione italiane: si consolidano e aprono così possibilità per l’espansione e la valorizzazione di nuovi percorsi culturali sul nostro territorio, ampliando l’offerta grazie a proficue relazioni e progetti concreti” dichiara l’amministratore di Mediaterraneo Marcello Massucco “La realtà culturale di Sestri Levante potrà aprirsi così a nuove collaborazioni internazionali, i documenti dell’Archivio Storico di Palazzo Fascie Rossi potranno divenire materiale di studio per dottorati di ricerca, alcuni locali in Baia del Silenzio potrebbero trasformarsi in una “Residenza d’Artista” con spazi dedicati a laboratori ed esposizioni, progetteremo mostre dedicate con l’Accademia. Questi sono solo alcuni dei numerosi spunti nati dall’incontro di lunedì”.