Comunicato Stampa – Bando PSR

Mediaterraneo Servizi ha presentato giovedì scorso, in veste di soggetto capofila, un progetto sulla misura 16.04 “Aiuti per la promozione e lo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali”, del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020. Il progetto, dell’importo di oltre 100.000 €uro interamente a carico del PSR in caso di aggiudicazione, avrà un proprio presidio di attività presso il Convento dell’Annunziata gestito da Mediaterraneo, in cui si svolgeranno molte attività promozionali di presentazione, dimostrazione, degustazione; in cui opera la Vetrina dei prodotti agroalimentari di qualità “Baie del Gusto” nata attraverso l’asse Terragir; ed in cui si svolgono numerose manifestazioni legate alla valorizzazione della filiera enogastronomica ligure.


Il contesto territoriale di Sestri Levante conta alcune delle aziende agricole e di produzione agroalimentare più dinamiche e strutturate del comprensorio, che si espande con grande ricchezza di produzione in tutta la Val Petronio e fino all’alta Val di Vara, con la Valle del Biologico. Allo stesso modo, tutta l’area che va dalla piana di Lavagna, le colline di Leivi, e poi tutto l’entroterra che si sviluppa tra Val Graveglia, Valle Sturla, Val d’Aveto e Val Fontanabuona, costituisce un territorio ricchissimo di produzioni di una filiera con caratteristiche di grande varietà e qualità nelle produzioni” afferma Marcello Massucco amministratore unico di Mediaterraneo Servizi “Tale comprensorio ben si presta ad essere rappresentato all’interno delle azioni promozionali concentrate a Sestri Levante, ed è sicuramente un ottimo veicolo di promozione turistica e culturale della costa tra Portofino fino a Moneglia. Ringrazio particolarmente la Cooperativa Olivicoltori di Sestri Levante per aver aderito convintamente al progetto PSR”.

Il progetto si svilupperà su diversi filoni, sempre con al centro il coordinamento di Mediaterraneo Servizi. Promozione commerciale mirata ai soggetti partecipativi del comprensorio, quali Consorzi di operatori turistici, CIV e Associazioni di Categoria del Commercio e della ristorazione, attraverso azioni divulgative ed eventi B2B locali. Realizzazione di semplici disciplinari di utilizzo delle materie prime provenienti dalle filiere agricole e prodotti afferenti al comparto dell’Olio e del Vino, da proporre al comparto del commercio di qualità e della ristorazione anche con il coinvolgimento delle Amministrazioni locali, in particolare della costa, premianti per gli esercenti grazie a particolari strumenti identificativi e di promozione.

Introduzione di una innovativa piattaforma web e social di e-commerce, Airshop, che consente con estrema facilità la vendita online, grazie anche all’utilizzo di un profilo Facebook o di una interazione via chatbot con il consumatore finale. Realizzazione di un’azione ad alto valore aggiunto, cioè un’operazione di branding tramite un marchio registrato ed attraverso lo studio di un packaging dedicato, per una gamma di prodotti (olio, vino, trasformati, cosmetici da materie prime agricole come miele, lavanda e olio) che saranno supportati da un marketing ad alto impatto comunicativo e introdotti sul mercato locale tramite corner e “shop in shop” dedicati.

Alla scoperta del Mucast – Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese, con il laboratorio di Maria Rocca

Sabato 20 ottobre, presso il Polo Archeominerario di Masso – Castiglione Chiavarese, si terrà il laboratorio “Nella buia miniera”, dedicato a bambini di 6-12 anni, a cura di Maria Rocca.
Dalle ore 15 alle ore 17.30 sarà possibile visitare il museo archeominerario e la galleria della miniera ottocentesca scoprendo insieme il lavoro e gli strumenti del minatore, preistorico e moderno, giocando come piccoli narratori di storie.
Nella buia miniera è un laboratorio dove si mescoleranno scoperte ed esperienza sensoriale, un percorso durante il quale ogni bambino sarà accompagnato a raccogliere dati e informazioni attraverso l’osservazione, il disegno e la narrazione, impegnandosi a trasferirli in una storia con la costruzione di un piccolo libro, fatto di pagine, segni, buchi. Minatori, mazzuoli, mineralizzazioni, frustoli di carbone di legna, fuochi per indebolire la struttura della roccia incassante, strumenti realizzati in rame, sono alcuni dei soggetti che potranno comparire nelle pagine realizzate dai bambini.

Laboratorio gratuito. Obbligo di prenotazione
Prenotazione: telefono 0185 – 478530, mail info@musel.it

La Torre dei Doganieri e le mostre autunnali

L’Associazione “ArTura _ Territori tra Arte e Natura” di Sestri Levante e “l’Associazione Asuurkeraamika” di Tallin, hanno avviato importanti contatti grazie alla mostra personale di Alfredo Gioventù, “Dalla Terra al Cielo L’ulivo _ il sasso _ la luce _ il vento”, tenuta presso l’ETDM Museo Nazionale Estone di Arti Applicate nel 2012, e il viaggio a Tallin di alcuni soci dell’ass. Carpe Diem che ha permesso l’avvio di collaborazioni e scambi con l’Estonian Society of Photograpic Art.

Da Venerdì 28 settembre fino a Domenica 28 ottobre, con il sostegno di Mediaterraneo Servizi, del Comune di Sestri Levante e con la mediazione e supervisione di Anne Tiivel, curatrice delle raccolte di vetro e pelle dell’ETDM Museo Nazionale Estone delle Arti Applicate, si terranno a Sestri Levante due mostre di opere estoni:
• Torre dei Doganieri, inaugurazione 28 settembre ore 17.30
# MITOLOGIA QUOTIDIANA / ARGIMÜTOLOOGIA opere in ceramica – associazione AsuurKeraamika
# INSEMINAZIONE opera fotografica – associazione Carpe Diem
• Palazzo Fascie, 29 settembre ore 18.00
# MOMENTI ESTONI / EESTIMAA HETKED mostra fotografica – associazione Estonian Society of Photograpic Art
# INCONTRO con fotografi ospiti e proiezione immagini

L’Associazione Asuurkeraamika raccoglie 6 ceramisti legati all’Accademia d’Arte Estone, è un importante centro culturale della capitale, tecniche, temi, soluzioni plastiche e linguaggi artistici differenti che dialogano dagli anni 90’ in uno spazio di produzione, esposizione, incontro e scambio culturale anche in altri ambiti artistici.
La mostra “Mitologia Quotidiana” che si terrà nei prossimi mesi, presso la Torre dei Doganieri, sarà allestita con 12 opere di 4 ceramisti ed una foto di una giovane artista, presenterà una varietà di linguaggi e tecniche in un contesto di identità culturale forte e riconoscibile.
Dichiara Aigi Orav, ceramista presente a Sestri Levante in questi giorni: “Ci sono un sacco di creature soprannaturali nelle storie folcloristiche estoni e nelle fiabe: le foreste, le fate, gli elfi, le banshee, i visitatori, i goblin e molti altri. In passato sono stati tutti una parte naturale della nostra vita, a volte per aiutare, a volte per ostacolare. Anche se alcuni di essi erano malvagi, il significato era insegnare alla gente il bene e il male, orientarsi in termini di valori morali. Alcune di queste creature immaginarie sono state incredibilmente vitali e sono sopravvissute nella nostra eredità mentale. Sono appena cambiati un po ‘, adattati ai tempi moderni, ma appaiono ancora nei nostri sogni, riflettono nelle nostre paure e influenzano inconciliabilmente le nostre vite. Tendiamo ad animare la tecnologia intorno a noi, a imputare le qualità umane come emozioni al meccanismo inanimato. Probabilmente tutti hanno discusso con il proprio computer o una macchina. Questa è l’indicazione che i popoli hanno bisogno di animare il mondo senza vita che ci circonda, il bisogno primario di contattare il soprannaturale. Così gli antichi spiriti si trasformano in forme inaspettate, ma sono ancora qui – proprio accanto a te. I lavori che presentiamo in questa mostra sono i riflessi della nostra fantasia, cercando di rendere visibili le nostre storie, la nostra stessa mitologia quotidiana, per trasferirla in arte.”
La mostra di ceramiche contemporanee alla Torre dei Doganieri dialogherà con l’opera collettiva “InSeminAzione”, performance di Alfredo Gioventù, foto dei soci di Carpe Diem, realizzata per Mediaterraneo nel 2009.
La mostra fotografica che si terrà invece a Palazzo Fascie, presenterà una selezione di circa 30 foto di 11 fotografi soci dell’ Estonian Society of Photograpic Art. La mostra “Momenti Estoni” è costituita da opere raccolte negli ultimi 10-15 anni dai membri della Società, consente di conoscere ed osservare la bellezza della natura dell’Estonia con il suo mare e le sue paludi, di comprendere le realtà che coesistono nella capitale Tallinn e la sua cultura.
Il presidente dell’ Estonian Society of Photograpic Art dichiara :“L’arte fotografica è stata, è, e sarà, nonostante i cambiamenti nelle fasi di sviluppo delle società, i cambiamenti nei mezzi tecnici o nei giudizi di valore. L’arte fotografica è un’arte di fare in modo che il tempo si fermi, un’arte di catturare qualcosa che si verifica nel tempo e in quanto tale è sempre d’attualità. L’arte fotografica è un’arte di comprendere il mondo e incontrarsi. Questo è ciò che lo rende così attraente. L’arte fotografica è l’arte più democratica di tutti. L’arte fotografica è viva solo quando trova un’uscita, un modo per arrivare allo spettatore-ricevente Se la fotografia non riacquisterà il suo vero contenuto e forma reali, se le opere d’arte create non saranno conservate e saranno disponibili per le prossime generazioni, diventeranno solo un lampo virtuale fugace. Esprimiamo il nostro più profondo rispetto all’Associazione Carpe Diem e agli organizzatori di questi eventi e la nostra speciale gratitudine a Isabella Tholozan e Anne Tiivel.”.
Le Associazioni “Carpe Diem” e “ArTura _ Territori tra Arte e Natura”, propongono alla città un momento di approfondimento e scambio culturale in occasione dell’ inaugurazione della mostra fotografica a Palazzo Fascie, con la proiezione e la discussione, su una selezione di immagini, delle due Associazioni di fotografi sabato 29 settembre alle ore 18.00.

Le mostre resteranno aperte dal 29 settembre al 28 ottobre 2018 con i seguenti orari:
Torre dei Doganieri: sabato e domenica 10.30 – 12.30 e 16.00 – 19.00
Palazzo Fascie Rossi: da lunedi a domenica 10.30 – 13.00 e 14.00 – 17.00

Andersen Run di Sestri Levante, ad ottobre l’attesa V Edizione con Giorgio Calcaterra

Nata nel 2014 nell’ambito degli eventi collegati al Premio Letterario Andersen, l’Andersen Run di Sestri Levante, giunge quest’anno alla V Edizione.

Attesissima dagli atleti ma anche dai numerosi appassionati e da chi semplicemente coglie l’occasione per scoprire i meravigliosi scenari offerti dai percorsi delle gare che anche quest’anno si distribuiranno tra centro cittadino e sentieri circostanti.

Sabato 6 ottobre sarà dedicato interamente al Trail con l’Andersen Trail da 22 km (1250 D+) competitivo, e il Trail corto da 8 km. Domenica invece, si terranno le gare su strada: “La mezza tra le Baie”, mezza maratona (21 Km) competitiva; la “7Miglia da Favola” (10 km), in corrispondenza della quale, con la collaborazione della Caserma STELMILIT di Chiavari, si confermerà la 2° Edizione del “Trofeo Stelmilit”, dedicato alla Forze Armate, Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, (dopo essersi iscritti alla gara, mediante i canali che si preferisce, inviare una mail all’indirizzo trofeostelmilit@andersenrun.it dove verrà indicato il corpo di appartenenza ed il numero di tessera); infine, la “Family Run”, che sulla distanza di 5km vedrà cimentarsi le famiglie. Uno dei momenti più belli della manifestazione, dedicato ad ogni passo, indipendentemente dall’età e dall’allenamento, perfetto per chi, magari con bambini e animali domestici, vuole regalarsi una piacevole passeggiata tra le bellezze della città.

Domenica, sarà presente alla manifestazione il pluripremiato atleta, Giorgio Calcaterra, 3 titoli mondiali di Ultramaratona, 12 Passatore consecutivi vinti, sono solo alcuni dei risultati ottenuti dal corridore romano che parteciperà all’evento.

Il villaggio gara sarà allestito presso il nuovo Parco Nelson Mandela, in Via Baden Powell a Sestri Levante, punto di riferimento della manifestazione, da qui partiranno le gare e si premieranno i meritevoli vincitori.

Il punto iscrizioni, ritiro pettorali e pacchi gara sarà presso la piscina comunale.

Info e iscrizioni sul sito www.andersenrun.it