Comunicato Stampa – Il Bilancio 2018

Approvato oggi in assemblea il bilancio di Mediaterraneo Servizi, società in house del Comune di Sestri Levante. Chiusura positiva dell’esercizio 2018 con un valore della produzione pari a 1.491.837 €uro in forte aumento del 23% sul 2017, ed un utile netto di €uro 4.319,00 contro €uro 1.879,00 dell’anno precedente. Dal punto di vista tecnico, si osserva inoltre un costante miglioramento per quanto riguarda la differenza tra valore e costi della produzione che, indicando il margine operativo, rileva il trend positivo della gestione tipica: arrivata nel 2018 a +15.352 €uro, mentre nel 2014 ultimo anno della precedente gestione era negativo per -1.420  €uro.


Dichiara l’Amministratore di Mediaterraneo Servizi, Marcello Massucco “Quarto bilancio consecutivo che la società chiude in positivo, con una importante crescita del fatturato che oggi è diventato dieci volte quello del 2015, anno di avvio della  partecipata comunale. La buona redditività degli appalti esterni a Sestri Levante, lo sviluppo di matrimoni e congressi, la raccolta pubblicitaria sono alcuni dei settori che hanno consentito di sviluppare ampi piani di promozione territoriale, anche attraverso nuovi eventi nei campi strategici di turismo e cultura”.

Nel 2018 la gestione del patrimonio immobiliare dell’Ente ha conseguito un risultato netto di 249.256 €uro riversati al Comune come canone di concessione e rimborso spese relativo agli immobili affidati, che saliranno a quasi 290.000 nel 2019. Il sistema di servizi culturali insediati a Palazzo Fascie ha registrato 26.553 prestiti bibliotecari, 2.367 ingressi al museo della città, 19.909 richieste informazioni all’ufficio IAT: per un totale di 48.829 accessi al Palazzo durante l’anno 2018; una media quindi di circa 150 cittadini e turisti ogni giorno che hanno varcato la soglia di Palazzo Fascie.

La qualità dei servizi erogati da Mediaterraneo ha permesso nel 2018 di avviare diverse collaborazioni fuori dal territorio cittadino, grazie ad alcuni appalti affidati da soggetti terzi. I principali sono stati la gestione dell’accoglienza del servizio navetta ATP presso il parcheggio di interscambio autobus di Rapallo, il servizio IAT per il Comune di Castiglione Chiavarese,  la gestione del MuCast di Masso,  la gestione di educational workshop per svariati soggetti privati; e più recentemente i servizi affidati dalla Fondazione FAI per le visite all’Abbazia di San Fruttuoso e Casa Carbone, e la recente nuova gestione dell’ufficio IAT di Lavagna affidata dall’Associazione Albergatori della città rivierasca.

Conclude la Sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio “Gli ottimi risultati della gestione di Mediaterraneo Servizi sono evidenti. Con questa affermazione non mi riferisco ai soli dati economici ma all’alta qualità di tutti i servizi di cui la società di occupa, da quelli storici ai nuovi affidamenti, alle nuove iniziative che sono nate in questi anni che hanno portato un grande valore aggiunto alla città. A questo si aggiungono i servizi affidati a Mediaterraneo Servizi da realtà esterne a Sestri Levante, ulteriore segnale concreto della bontà dell’azione della società in house del Comune.”

COMUNICATO STAMPA – Sestri Levante protagonista delle Giornate FAI di Primavera nel Tigullio

Sabato 23 e Domenica 24 marzo torna l’appuntamento con la bellezza italiana. Il FAI – Fondo Ambiente Italiano invita tutti a partecipare alle Giornate FAI di Primavera giunte alla 27ª edizione, un invito unico che porta il pubblico alla scoperta di luoghi di solito inaccessibili o poco noti. Dopo il clamoroso successo dello scorso anno con le aperture straordinarie del Parco dei Castelli e Villa Domus, in occasione della manifestazione, Sestri Levante torna da protagonista con appuntamenti unici e imperdibili, per questo primo weekend di primavera.

Dichiara la Sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio:“Consapevolezza e fruibilità sono due aspetti fondamentali per la preservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale, artistico e culturale del nostro territorio” continua “Per questa ragione la collaborazione con il FAI e la partecipazione alle iniziative che organizza sono per noi importanti occasioni di sviluppo, che si inseriscono nel lavoro che abbiamo impostato e che stiamo portando avanti per la creazione di percorsi di valorizzazione del nostro territorio che, sfruttando l’innegabile volano delle nostre bellezze più celebri, possano creare nuove occasioni di turismo.”

Venerdì 22 ad inaugurare la manifestazione sarà il celebre bene FAI Casa Carbone, a Lavagna, con visita guidata e Mostra Mercato “Un Grand Hotel dalle soffitte alle cantine”, durante il primo weekend di gestione della struttura affidata a Mediaterraneo Servizi.

Sabato 23 invece Sestri Levante aprirà con il primo appuntamento in programma in Baia del Silenzio dove, nella sala Oleandro dell’Ex Convento dell’Annunziata, alle ore 15:30 si terrà la presentazione della terza riedizione del prestigioso volume: “A CASA IN LIGURIA” del Barone Alfons von Mumm, Berlino 1915. L’iniziativa curata dalla delegazione FAI Portofino Tigullio, fa parte di un più ampio progetto per il recupero della memoria storica e la valorizzazione del turismo culturale a cura della Parrocchia San Martino e San Giorgio di Portofino. L’appassionata descrizione del Tigullio da parte del Barone von Mumm si configura oggi come un ritratto inedito di un’ampia porzione di territorio che attraverso le suggestive immagini fotografiche offre al lettore un’immagine di oltre cento anni fa, perfettamente leggibile frutto di un grande amore e di una fortissima volontà di proporre e far conoscere una ”terra” che a ragione von Mumm definiva un vero paradiso. In particolare sono da segnalare le descrizioni entusiaste di Sestri Levante e le immagini che ci documentano la situazione dell’Isola proprio ai tempi del soggiorno di Guglielmo Marconi che fece della Torre, uno dei primi siti dei suoi famosi esperimenti. La presentazione sarà preceduta da una breve illustrazione del volume da parte dell’architetto Domingo Tonini.

L’entusiasmante weekend alla scoperta del patrimonio di Sestri Levante, continuerà Domenica 24, dalle ore 10:00 alle ore 18:00 sarà possibile visitare la Chiesa di San Nicolò dell’Isola, sede di una delle prime comunità parrocchiali di Sestri Levante edificata intorno al 1151 probabilmente su un preesistente edificio di culto cristiano, eretto dai monaci colombaniani di Bobbio, la sua parrocchia fu soppressa nei primi anni del XVII secolo in concomitanza alla costruzione della nuova basilica di Santa Maria di Nazareth.

Sempre domenica, solo per gli iscritti FAI, o per chi si iscriverà quel giorno anche presso il nuovo Punto FAI di Palazzo Fascie, si terrà un’apertura straordinaria ed unica nel suo genere, la famosa Torre Marconi, sede degli esperimenti con le onde radio di Guglielmo Marconi, sarà per la prima volta dopo molto tempo riaperta al pubblico.

Compresa nel Parco del Grand Hotel dei Castelli, edificio costruito per volere dell’industriale piemontese Riccardo Gualino, la Torre è situata sul punto strategico della penisola con massima visuale. Esattamente 110 anni fa a Guglielmo Marconi fu conferito il Premio Nobel per la fisica, a lui si deve lo sviluppo di un efficace sistema di comunicazione con la telegrafica senza fili via onde radio o radiotelegrafo che ottenne notevole diffusione e la cui evoluzione portò allo sviluppo dei moderni sistemi e metodi di radiocomunicazione e televisione.

Ai tesserati FAI, grazie anche alla preziosa collaborazione del gruppo Radio Amatori del Tigullio e al Liceo Scientifico Marconi di Chiavari che fornirà gli “studenti ciceroni” che illustreranno il sito, sarà così possibile immergersi nell’affascinante mondo e nel lavoro di questo grande personaggio storico del nostro territorio, un passato racchiuso tra le mura della Torre rimasta tale e quale all’epoca degli esperimenti di Marconi. La visita sarà disponibile sempre dalle ore 10:00 alle ore 18:00.

Domenica sarà anche possibile scoprire un ulteriore punto di interesse del Tigullio, a San Michele di Pagana, dalle ore 11:00 alle ore 18:00, dalla Chiesa Parrocchiale (dove si trova la Crocifissione di Anton Van Dyck) partirà la passeggiata aperta a tutti e a cura del Gruppo FAI Giovani Portofino Tigullio, che porterà alla scoperta della Torre di Punta Pagana, torre saracena risalente al XVI secolo, con splendida vista panoramica sulla Riviera di Levante e su Villa Pagana, una delle residenze del Gran Maestro dell’Ordine di Malta.

“È con immenso piacere che anche quest’anno, ci troviamo ad annunciare aperture di luoghi solitamente inaccessibili sul nostro territorio. La nostra Delegazione è una delle più storiche in Italia e negli anni il successo delle aperture delle Giornate FAI di Primavera sono sempre state un crescendo di visitatori e di importanza” racconta Glenda Colaninno presidente della Delegazione FAI PotofinoTigullio “Tengo a ricordare che noi del FAI siamo tutti volontari e che questo importante evento nazionale ha proprio lo scopo principale di raccolta fondi. Sempre a proposito di volontari, grande soddisfazione per il nostro Gruppo Giovani, di recente fondazione ma che dimostra fin da subito un grande entusiasmo e voglia di partecipare. Domenica i giovani faranno scoprire i tesori della Chiesa di San Michele di Pagana e la Torre Saracena, di proprietà del FAI”.

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano affida a Mediaterraneo Servizi la gestione delle visite guidate di Casa Carbone di Lavagna e dell’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli

Si avvia un percorso di cooperazione sul levante ligure tra la celebre Fondazione FAI impegnata dal 1975 nella tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano e Mediaterraneo Servizi, la società in-house del Comune di Sestri Levante che si occupa di promozione e sviluppo del territorio. Già nello scorso novembre, grazie ad un protocollo d’intesa tra Mediaterraneo e la delegazione FAI-Tigullio, Palazzo Fascie Rossi di Sestri Levante divenne un nuovo Punto FAI dove potersi iscrivere alla Fondazione, reperire materiale sulle iniziative e ricevere comunicazioni riguardo le numerose attività in programma e le rinomate aperture speciali dei beni di carattere storico-artistico presenti sul territorio.

Dichiara Valentina Ghio, Sindaca di Sestri Levante:“Parliamo spesso della creazione di sinergie e reti territoriali, un ambito in cui lavoriamo da diversi anni con altri Comuni del territorio su progetti di promozione territoriale e che abbiamo visto funzionare e portare risultati concreti. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio unico con una serie di peculiarità che si integrano e completano a vicenda, creando un’offerta turistica unica. La gestione dei servizi su Casa Carbone e Abbazia di San Fruttuoso prosegue questo tipo di percorso con l’aggiunta del grande valore dato dalla collaborazione con un ente prestigioso come il FAI.”

Da oggi, dopo la firma del contratto di appalto, Mediaterraneo Servizi gestirà per i prossimi due anni su mandato del FAI i servizi di biglietteria, le visite guidate per i turisti e le attività scolastiche all’interno dell’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli e di Casa Carbone a Lavagna. Nei prossimi mesi saranno elaborate ulteriori proposte, legate agli aspetti storico-artistici dell’Abbazia, a quelli naturalistici del Monte di Portofino, alle tradizioni e alle attività locali, agli spunti offerti dalle mostre temporanee. Inoltre congiuntamente verrà avviato un piano di promozione per commercializzare i pacchetti di visita ai beni FAI e la possibilità di realizzare eventi speciali presso i due siti.

“Da sempre immagino il Tigullio come un unico sito turistico, che può soddisfare con le sue diverse peculiarità tutte le esigenze degli ospiti nazionali ed internazionali” conclude Marcello Massucco amministratore di Mediaterraneo “Questa collaborazione che nasce, idealmente lega differenti “campanili” abbracciando tutto il golfo del Tigullio: dal Convento dell’Annunziata di Sestri Levante fino all’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli, è un esempio concreto del percorso da seguire, di una virtuosa sinergia tra soggetti pubblici e privati, è un’idea di territorio che tutti insieme possiamo portare avanti per la tutela e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio ambientale e culturale.”

Mediaterraneo gestirà l’ufficio IAT di Lavagna

Nella giornata di giovedì 14 marzo, presenti i Commissari del Comune di Lavagna Parente e Serra, il Presidente del Comitato Pro Lavagna Franchini, il Presidente dell’Associazione Albergatori Lavagnesi Sada e l’Amministratore Unico di Mediaterraneo Servizi Massucco si è svolta la riunione finale per siglare l’accordo di gestione dell’ufficio IAT comunale.

L’Associazione Albergatori utilizzando allo scopo un contributo erogato dall’Amministrazione Comunale, derivante integralmente dall’applicazione dell’imposta di soggiorno, sosterrà i costi di gestione dell’ufficio la cui organizzazione operativa sarà affidata alla Mediaterraneo Servizi.

Lo sportello iat di Lavagna sarà aperto al pubblico per 850 ore complessive dal 1/04/19 al 30/09/19 con orari come segue:
= dal 1 aprile al 31 maggio: quattro giorni di apertura settimanale, di cui il giovedì e la domenica 3 ore al giorno, il venerdì e il sabato 6 ore;
= Dal 1 giugno al 30 settembre: 7 giorni di apertura settimanale, con 6 ore di apertura giornaliere;

Il servizio sarà reso secondo le modalità ed i requisiti stabiliti dall’art.16 della L.R. 28/2006 (come modificato dall’art.35 della L.R. 15/2015) ai fini del riconoscimento regionale per l’uso della denominazione IAT
Il personale utilizzato avrà caratteristiche di massima professionalità ed esperienza nei compiti affidati, ottima conoscenza di almeno due lingue straniere (di cui una necessariamente Inglese) e conoscenza del territorio e delle relative risorse ed attività turistiche e culturali, mentre per tutto il lavoro di back office potranno essere utilizzati anche studenti/tirocinanti provenienti da Istituti Superiori o altri Enti di Formazione del territorio (es. Accademia del Turismo di Lavagna)

Nel periodo di affidamento la Mediaterraneo Servizi provvederà inoltre anche all’aggiornamento e restyling grafico del portale web www.turismolavagna.it con contestuale apertura e gestione di pagine social collegate. Massima soddisfazione è stata manifestata al termine della riunione da tutti i partecipanti per l’ottimo livello organizzativo e professionale dell’accordo raggiunto.